OPERATIVITA' REGOLARE
Gentili clienti, i nostri uffici sono aperti e operativi.
Le spedizioni degli ordini proseguono anche se è possibile qualche lieve ritardo, dovuto al rispetto delle pratiche anticontagio.
È nuovamente possibile effettuare i ritiri in sede e prendere appuntamenti per consulenze e dimostrazioni, nel rispetto delle norme igieniche vigenti.

Categorie prodotti




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Piero Principi - Illuminare

4 - Il bianco

Pur essendo un colore neutro (come pure il grigio e il nero), in realtà Il bianco è considerato un colore freddo, per l’associazione alla neve e al ghiaccio. Rappresenta la purezza, proprio per il suo candore e l’assenza di qualsiasi dominante, evoca inoltre innocenza e fedeltà. I medici indossano camici bianchi perché questo colore suggerisce anche sterilizzazione e sicurezza.
()



È per la sua sensazione di purezza che il bianco è scelto come colore principale nelle confezioni alimentari con basso contenuto di grassi, o per l’industria casearia (evoca il latte) e ingredienti raffinati come lo zucchero e la farina.

Nel settore dell’abbigliamento, il bianco rappresenta la ricchezza e un elevato stato sociale (chi svolge lavori umili e manuali, non veste certamente di bianco); la sua sensazione di purezza lo fa preferire alla maggior parte delle spose.

Sostanzialmente è un colore positivo, simbolo della pace (il simbolo della resa, non a caso, è rappresentato da una bandiera bianca). Nei vecchi film western, solitamente i buoni indossavano un cappello bianco mentre i cattivi uno scuro o nero.

Essendo associato agli angeli e al paradiso, nelle culture orientali il bianco è associato alla morte (da questo esempio notiamo come diverse culture si possano esprimere in contrapposizione, in occidente è il nero che si associa alla morte).

Qualsiasi colore, nella sua sfumatura più chiara, tende al bianco; questa caratteristica conferisce una sensazione di pacatezza, moderazione, raffinatezza e rispetto. Il bianco, colore della luce e del silenzio, ha valenza spirituale e intellettuale.

Tutti i suoi valori e simboli vengono espressi chiaramente in varie espressioni verbali: avere carta bianca - sta a significare fiducia e libertà di movimento; arma bianca - rappresenta un’arma priva di fuoco e quindi meno offensiva; dieta in bianco - indica un’alimentazione priva di condimenti.

In fotografia, quindi l’uso dl bianco, o di tonalità molto chiare, ci consente di evocare tutti questi stati emozionali.
Se vogliamo ritrarre una ragazza dal volto pulito, dai lineamenti aggraziati e dai modi gentili, possiamo ambientare la scena in un contesto molto chiaro, possiamo chiederle di indossare una camicia bianca e useremo una luce morbida.

Un fondale bianco o un piano di appoggio, comunque molto chiaro, verrà usato anche nella fotografia commerciale quando non vogliamo distogliere l’attenzione dal soggetto principale; il bianco, inteso come “assenza” focalizzerà automaticamente l’interesse dell’osservatore sul resto dell’inquadratura aumentandone la sensazione di protagonismo.